NOTIZIE DAL SEMINARIO
eventi e novità

 

 

Gli auguri di Pasqua del Rettore

Carissimi,

l’avvicinarsi della Pasqua mi fa sentire il bisogno di scrivervi qualcosa per farvi gli auguri!

La nostra vita di Seminario prosegue con le stesse fatiche che si fanno ovunque. Comunque non ci si ferma. Vi avevo già raccontato qualcosa scrivendovi per la festa della Fiducia. Da pochi giorni, esattamente il 18 marzo, abbiamo avuto la gioia dell’ordinazione presbiterale di Francesco, seminarista di Brindisi. Sabato 10 aprile ci sarà l’ordinazione diaconale di Luca e Filippo, a Macerata. E poi le ordinazioni presbiterali dei cinque diaconi “romani”, nella celebrazione che presiederà papa Francesco a San Pietro domenica 25 aprile. Seguiranno quelle diaconali l’8 maggio e i ministeri il 16.  Inoltre proseguono i lavori nella Cappella Maggiore che sta assumendo sempre di più la connotazione di annuncio della Gloria del Risorto, per essere il luogo dell’incontro col Cristo vivente nella liturgia! Insomma le gioie non dovrebbero mancarci. Segni di speranza che consolano davvero! Segni pasquali belli perché segni che lo Spirito continua ad operare e a far crescere il regno di Dio.

Dobbiamo cogliere questi segni e continuare a dire al mondo che Cristo è risorto!

Mi rendo conto di essere monotono e di raccontare sempre le stesse cose, ma voglio farlo di nuovo: anni fa, leggendo un libro di don Tonino Bello mi colpì molto un episodio nel quale raccontava di aver chiesto ai bambini di una scuola materna: “chi è il Vescovo?”; tra le tante risposte restò folgorato da questa: “il vescovo è quello che suona le campane!”. E don Tonino scriveva: "Il vescovo come colui che fa suonare le campane: è una definizione bellissima, forse poco teologica ma profondamente umana. Sarebbe bello che la gente dicesse di tutti noi che siamo ‘quelli che fanno suonare le campane’, le campane della gioia di Pasqua, le campane della speranza".

Se davvero fossimo i suonatori delle campane nel mondo sarebbe fantastico!

Mi raccontava un fratello della mia comunità che nella diocesi di Milano la notte di Pasqua, quando il diacono annuncia la risurrezione di Gesù tutti iniziano a scampanare con campanelli portati da casa. Del resto anche nella nostra liturgia “romana” la notte di Pasqua si “sciolgono” le campane al momento del Gloria. Insomma “suonare le campane” è una cosa seria…anche se ammetto che può infastidire qualcuno!

Allora l’augurio pasquale di quest’anno è proprio quello di risvegliare la Speranza nel mondo che sembra averla smarrita a causa della pandemia e dei tanti dolori che vive, al suono delle campane che annunciano la vittoria di Cristo sulla morte.

Buona Pasqua!

Don Gabriele - Rettore

Archivio

Avvisi

Sito web ufficiale del Pontificio Seminario Romano Maggiore

Hai commenti o suggerimenti sul sito? Non esitare, contattaci! Grazie della collaborazione.

Ubicazione

Piazza San Giovanni in Laterano, 4 - 00184 Roma

+39 0669 8621 | +39 0669 886159