Forti in colui che è forte!

Lc 21, 5-11

Mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, disse: "Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta". 

Gli domandarono: "Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?". Rispose: "Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: "Sono io", e: "Il tempo è vicino". Non andate dietro a loro! Quando sentirete di guerre e di rivoluzioni, non vi terrorizzate, perché prima devono avvenire queste cose, ma non è subito la fine".
Poi diceva loro: "Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno, e vi saranno in diversi luoghi terremoti, carestie e pestilenze; vi saranno anche fatti terrificanti e segni grandiosi dal cielo. 

Nel Vangelo di oggi Gesù ne ha ancora una da dire pur essendo vicina la sua passione. 

Ognuno di noi ha vissuto un momento di addio e sa che in queste circostanze, in genere, si dicono le cose più importanti! Ecco, Gesù fa lo stesso e ci dice: Rimanete in me

Tutto passerà: le belle pietre del tempio, la pace sulla terra, la prosperità della vita fino all’arrivo della catastrofe, del più totale caos. Ma “Badate a voi stessi” e non perdete di vista me! Tutti noi facciamo esperienza di cose belle e brutte nella vita, ma essere ancorati a una roccia ci aiuta a rimanere in piedi in ogni situazione. Ecco in chi dobbiamo rimanere, ecco la nostra roccia: Cristo Gesù!

Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma essa non cadde, perché era fondata sulla roccia.” (Mt 7, 24-25)

Marco

Avvisi

Sito web ufficiale del Pontificio Seminario Romano Maggiore

Hai commenti o suggerimenti sul sito? Non esitare, contattaci! Grazie della collaborazione.

Ubicazione

Piazza San Giovanni in Laterano, 4 - 00184 Roma

+39 0669 8621 | +39 0669 886159