Latte e Biscotti - 18/05/2019

Io e il Padre siamo uno. Gv 14, 7-14


Il Vangelo del giorno sottolinea con un’evidente ricorsività, la perfetta coincidenza tra il Padre ed il Figlio, concetto espresso con molteplici formule più volte nel corso del brano.
Alla richiesta in cui Filippo esprime il desiderio che sia loro mostrato il Padre, Gesù risponde rimproverandolo per il fatto che nonostante la loro prolungata convivenza, non si fosse accorto che il Signore fosse la manifestazione terrena di Dio. Cristo sente, quindi, la necessità di esplicitare come l’unità profonda con il Padre, implicasse un suo agire e un parlare direttamente proveniente dal Padre operante in lui.

Tale premessa, giustifica la chiosa del passo che recita così: “se mi chiederete qualcosa nel mio nome, io la farò”, versetto impregnato di incoraggiante Provvidenza propria di un Figlio-Padre che non smette mai di distogliere il Suo grande sguardo amorevole dalle sue piccole creature pellegrine sulla terra.

Pino Macrì

Avvisi

Sito web ufficiale del Pontificio Seminario Romano Maggiore

Hai commenti o suggerimenti sul sito? Non esitare, contattaci! Grazie della collaborazione.

Ubicazione

Piazza San Giovanni in Laterano, 4 - 00184 Roma

+39 0669 8621 | +39 0669 886159