Latte e Biscotti - La Parola a colazione

Latte e Biscotti - 23/05/2018

Marco 9,38-40  Nell’ eterno gioco delle parti dove il rifugio dietro il cieco partitismo avido si tramuta nel linguaggio della “setta” e della “cricca di amici”, Gesù disorienta,...

Leggi

Latte e Biscotti  - 22/05/2018

Mc 9,30-37 Nel Vangelo di oggi Gesù non parla a chi si accontenta di una vita mediocre, ne’ parla ai remissivi, agli sfiduciati, ma si rivolge a chi vuole essere il primo, a chi vuole spiccare,...

Leggi

Latte e Biscotti - 21/05/2018

Mc 9, 14-29 Nel ragazzo "come morto" possiamo riconoscere ognuno di noi: giornate grigie, sempre le solite abitudini, la pesantezza del quotidiano, una sfiducia o delusione verso il mondo...

Leggi

Gaudete et Exsultate

Gaudete et Exsultate - San Pio da Pietrelcina pt. 2

IL DEMONIO SI CONFESSA Cari amici, vi saluto con affetto e simpatia! Dopo l’introduzione, fatta nella pubblicazione precedente, iniziamo la nostra full immersion nella vita straordinaria di...

Leggi

Gaudete et Exsultate - San Pio da Pietrelcina

Il cristiano del terzo millennio o sarà un mistico o non sarà Carissimi amici e lettori, continuiamo il percorso iniziato una settimana fa circa, in compagnia dei Santi e come meta Cristo...

Leggi

Gaudete et Exsultate - Beata Elena Aiello Pt.2

"'A monaca santa" Ringraziamo l'Ordine delle Suore Minime della Passione di N.S.G.C. che ci hanno inviato la Biografia della beata, per pubblicarla nella...

Leggi

Gaudete et Exsultate - Beata Elena Aiello

Elena Aiello, “un’anima eminentemente eucaristica"   Ci incamminiamo lungo questo percorso, sui passi di coloro che con la loro vita hanno dato testimonianza alla Signoria di...

Leggi

Lettere del Rettore

Lettere del Rettore - Anniversario del Voto alla Madonna della Fiducia 2018

Oggi è l’anniversario del Voto alla Madonna della Fiducia che i giovani seminaristi del 1917, in partenza per il fronte, fecero affidando al Signore, attraverso le Sue braccia di madre, le loro...

Leggi

Il Quadriportico

Il Quadriportico - L'incontro tra Papa Francesco e la diocesi di Roma

Durante la Quaresima, il Vicario Generale del Papa per la Diocesi di Roma, S.E.R. Mons. Angelo De Donatis, aveva invitato tutta la diocesi a riflettere, nelle parrocchie e nelle prefetture, sul tema...

Leggi

Il Quadriportico - Esorcismo e liberazione dal male con p. Libanori

"Ma liberaci dal Male" Mercoledí 9 maggio si é svolto nel nostro seminario il secondo ed ultimo incontro, per quest'anno, del nostro "Mercoledì liturgico". Dopo il primo...

Leggi

Il Quadriportico - Il servizio è come il bacio dell'amore

Il Servizio è come il bacio dell'amore   Venerdì 4 maggio. Ore 8.00 (al massimo saranno state le 8.03!). Classico ritrovo alla macchinetta del caffè, cercando di far avviare la...

Leggi

Il Quadriportico - Se viene il Papa a pranzo

Aggiungi un posto a tavola... Da qualche giorno era trascorsa la festa in onore alla Madonna della Fiducia e tutti eravamo già proiettati all’imminente partenza per le gite di classe che ogni...

Leggi

#Perdono

#Perdono - Introduzione

IN CORDATA VERSO LA VETTA! «Dio perdona, io no». Così il titolo del film spaghetti western del ’67 con Bud Spencer e Terence Hill. E così recita un adagio. Dover perdonare non piace, perché...

Leggi

Varie

Iconografia della Madonna della Fiducia - Pt. 2

Un nuovo capitolo: la Fiducia “ritrovata” Fin qui ciò che ci consegna la storia conosciuta dell’immagine della Madonna della Fiducia. Un nuovo capitolo si è aperto quando nel marzo 2013...

Leggi

Iconografia della Madonna della Fiducia - Pt. 1

La divina Signora si è degnata di concedermi che ogni anima, che con fiducia si presenterà a questa Immagine, proverà una vera contrizione dei suoi peccati con un vero dolore e pentimento ed...

Leggi

Il Quadriportico - Esorcismo e liberazione dal male con p. Libanori

"Ma liberaci dal Male"

Mercoledí 9 maggio si é svolto nel nostro seminario il secondo ed ultimo incontro, per quest'anno, del nostro "Mercoledì liturgico".
Dopo il primo incontro con Mons. Marini sul tema dell'escatologia nella liturgia, in questo secondo incontro abbiamo discusso sul Rito dell'esorcismo e della liberazione dal male con Padre Daniele Libanori, vescovo ausiliare di Roma per il clero.
Il bisogno di approfondire questo tema é nato dalla poca conoscenza che noi seminaristi avevamo dal punto di vita liturgico, ma anche per reimpostare le immagini sbagliate che certa filmografia contemporanea ha contribuito ad accrescere.
Innanzitutto é necessario ribadire che le persone che si affidano alla Chiesa per questa particolare preghiera sono persone che soffrono nel corpo e nello spirito, perciò esse vanno trattate con grande rispetto e sensibilità.

É ovvio che non tutti i casi di coloro che si presentano al sacerdote, manifestando la loro convinzione di essere vessati dal demonio, sono effettivamente reali, ma nonostante l'incedere massiccio nei tempi moderni dello scetticismo scientista, soprattutto in ambito religioso, le richieste di intervento della Chiesa per questo particolare Rito sono in aumento. Questo certamente non perché effettivamente il demonio abbia "incrementato" la sua attività e sia più "operativo", anzi i casi di possessione sono estremamente rari, ma perché con il crescere del distacco dal sacro nella società odierna, crescono paradossalmente anche nuove forme di religiosità miste di varie tradizioni ed anche la tendenza a considerare "soprannaturale" ciò che invece non lo é. Questo, però, ci rivela un dato antropologico importantissimo, cioè che l'uomo ha dentro di sé l'intimo bisogno del trascendente, di Dio, poiché la sola scienza o il solo intelletto non bastano per dare risposta alla richiesta di senso della vita che l'uomo ricerca.


Nel corso della discussione, in cui Padre Daniele ci ha introdotto in maniera generale alla preghiera dell'esorcismo, sono sorte molte domande da parte nostra, le risposte alle quali ci hanno aiutato a comprendere meglio la grandezza e la delicatezza di questo importante ministero.
Vorrei soffermarmi su tre cose in particolare che mi hanno colpito rispetto alle tante che si sono dette durante la serata. 

La prima é che l'esorcismo non é uno spettacolo teatrale nel quale si assiste a strani eventi inspiegabili di una persona malata di mente, ma un delicato aiuto che la Chiesa offre, su mandato di Cristo, a coloro che soffrono per colpa del maligno. Il cosiddetto indemoniato é una persona che soffre terribilmente e che si affida alla misericordia di Dio attraverso il ministero della Chiesa.

La seconda é che l'azione del demonio che si manifesta attraverso le infestazioni di luoghi o animali, attraverso le vessazioni, le ossessioni e rarissimamente nelle possessioni sono azioni straordinarie del maligno. L'azione demoniaca più pericolosa, che procura maggior danno all'anima fino alla perdizione ed alla morte eterna, é l'azione ordinaria: la tentazione. L'attrazione al male che ci seduce quotidianamente, a cui noi deliberatamente decidiamo di aderire, facendo quello che noi chiamiamo peccato mortale, é la più grave e grande causa di allontanamento da Dio. Tutta la vita del cristiano, in questo senso, é un quotidiano esorcismo; un dire "NO!" continuo alle seduzioni del maligno; uno scacciare i demoni a cui il battesimo ci ha abilitato con la grazia dello Spirito Santo.

La terza é che l'esorcismo non é il farsi manifesto dell'Inferno sulla terra, ma tutto il contrario. Noi pensiamo che durante il rito di liberazione il demonio manifesti la sua forza e potenza spaventando tutti con terribili cose. In realtà, il demonio é un perdente che non accetta la sconfitta e che, cercando disperatamente di attirare l'attenzione su di sé anche con fatti straordinari, cerca di far credere di essere più forte del suo Creatore. Durante l'esorcismo, infatti, é molto più grande e consolante la presenza premurosa di Maria, dei Santi e della Chiesa del paradiso, che quella del demonio stesso. É più presente il paradiso che l'inferno! Ciò manifesta la tenerezza e l'attenzione che il Signore ha verso di noi, donandoci il Suo Spirito Santo attraverso la preghiera della Chiesa celeste, già giunta alla meta, e la Chiesa pellegrina ancora sulla terra. É attraverso la Chiesa che Dio fa sentire agli uomini la sua presenza e la sua premura verso gli uomini.

Padre Daniele ha sconsigliato la visione di tutti i film sull'argomento, perché l'intento cinematografico ha reso deviante e non veritiero il contenuto. Tuttavia un film abbastanza fedele alla realtá, tolti ovviamente gli adattamenti cinematografici, é "L'esorcismo di Emily Rose". 
L'incontro si é concluso in un clima di sorprendente serenità, perché ci ha aiutato a comprendere meglio di quale amore tenero, protettivo e premuroso ci ha resi partecipi il Creatore dell'universo rendendoci suoi figli.

Lorenzo B.

Avvisi

Sito web ufficiale del Pontificio Seminario Romano Maggiore

Hai commenti o suggerimenti sul sito? Non esitare, contattaci! Grazie della collaborazione.

Ubicazione

Piazza San Giovanni in Laterano, 4 - 00184 Roma

+39 0669 8621 | +39 0669 886159